+39 349 5030893 info@ilcinquino.eu

A Roma, a un passo dal Cinquino, il National Geographic Festival delle Scienze

Salvare gli oceani, esplorare il cosmo, sostenere l'economia circolare, dialogare di matematica, fare incontrare gli umani con gli umanoidi. Queste sono le missioni che il Cinquino si fissa per la prossima settimana. Infatti, il 19 aprile riapre i battenti a Roma, all'Auditorium Parco della Musica, il National Geographic Festival delle Scienze

L'edizione 2018, la tredicesima della kermesse e la seconda promossa da NG, ha per tema "Le cause delle cose", un tema "fondamentale in ambito scientifico e filosofico" così come "è difficile immaginare una qualsiasi attività umana che non abbia a che fare con un'intricata rete di relazioni di causa-effetto". 

Oltre 40 incontri con scienziati di livello internazionale, filosofi, giornalisti, esperti, ricercatori, innovatori e artisti, ci spiegheranno con la massima accuratezza scientifica Le Cause delle Cose. Oltre 200 attività educational avvicineranno il mondo della Scienza a bambini e ragazzi, a partire dai 5 anni in su.

Laboratori, giochi, mostre, spettacoli e incontri, gestiti dai migliori Educatori e Divulgatori Scientifici, sono in programma per le Scuole durante la settimana e per le Famiglie durante il week - end.
Ogni sera un Concerto o un Evento dedicato alla Scienza e 2 Mostre Fotografiche dedicate alla Terra, accompagneranno il National Geographic Festival delle Scienze, fino alla celebrazione della giornata mondiale della Terra, Earth Day, domenica 22 aprile.

Tutto è iniziato domenica scorsa, il nostro Cinquino stava prendendo la metro ed è rimasto colpito da un cartellone pubblicitario affisso sul muro. Si faceva riferimentio ai Neuroni Specchio. Neuroni e specchio, fino a quel giorno il nostro Cinquino aveva sempre associato queste parole singolarmente e ad eventi del tutto sconosciuti. I Neuroni sono per lui una rimembranza del passato. Delle vecchie lezioni di Fisica del liceo. Lo specchio, bhè quello è legato ad un uso assai frequente ed estetico. 

Così incuriosito ha iniziato a leggere e cercare significati di questo binomio. La ricerca lo ha condotta a una scoperta sensazionale. Tremenda e serena allo stesso tempo. Sembrerebbe infatti che questi Neuroni-Specchio che tutti noi possediamo ci facciano provare e vivere i sentimenti in relazione a quello che vediamo. Vediamo un sorriso e allora siamo felici. Vediamo uno sbadiglio e allora lo facciamo anche noi. Ma cosa ancora più spaventosa, vediamo una persona soffrire, allora stiamo male e stiamo male perchè questi nostri amichetti riflettono su noi stessi quella sofferenza. Quindi in realtà noi non siamo tristi per la persona che soffre, bensì, siamo tristi perchè abbiamo paura che possa capitare anche a noi. 

Chissà quante altre scoperte sensazionali potremmo scoprire insieme al nostro Cinquino, abbiamo una settimana per farlo. Prendiamo il cellulare e chiamiamo il nostro amico, al resto penserà lui. D'altronde il suo bed and breakfast è a due passi dall'Auditorium e lui sarà lì sull'uscio della porta ad aspettarci con quel sorriso che piace molto ai nostri Neuroni Specchio. 
 

Categoria: